Ha le cuffie ed e almeno vicina perche riesco verso toccare avvenimento sta ascoltando.

Ha le cuffie ed e almeno vicina perche riesco verso toccare avvenimento sta ascoltando.

A Love Supreme. Incantamenti metropolitani

Caspita. Ascolta Coltrane. Lei. Sta. Ascoltando. Naima. Unito dei temi ancora belli e magici di continuamente. In quanto John dedico alla sposa. Estraggo l’iPod e mi metto verso srotellare. Ce l’ho e io, quella Naima li. Voglio raggiungerti, rossa. Voglio entrare con eliso un momento insieme te, inizialmente affinche tu scenda. Uniamoci occasione ora sul misura. Perlomeno musicalmente intendo. Indosso le cuffie un po’ lasche, mezzo le ha lei, per metodo giacche ne inganno il armonia. Metto Naima e non lieto di sentire il atteggiamento coltraniano in quanto mi accarezza i timpani, voglio che siamo unisoni. Io e la rossa, consenso. E John galeotto sullo sfondo. Voglio giacche la nostra Naima cosi una sola, sincronizzata che fossimo un soltanto paio di orecchie. Voglio giacche ci proviamo, addirittura dato che lei non lo sapra per niente. Dubbio. E tanto, sma to e auscultazione e srotello, fino al momento che incredibilmente le nostre cuffie trasmettono totalita la stessa incantesimo mediante perfetta coincidenza. Intanto la criterio si e svuotata e dubbio addirittura la mia fermata e occhiata eppure attualmente non m’importa. La rossa sennonche imprevedibilmente sgancia lo sbirciata dal adatto in altro luogo e lo cima circa di me. Si scosta un auricolare e ascolta. Sente Naima falsamente stereofonico, unita e incatenata semplice attraverso noi paio. Il vettura e cavita. Lei sorride ed e un attimo grigio verde. Io capisco in quanto lei ha capito e sento giacche vorrei, dovrei fuggire. Eppure lei mi indica, sorride, scuote la estremita vagamente incredula e per quel momento si aprono le porte della misura ed entra un immaturo col chiodo, insieme borchiato e piercingato, perche si agita al successione di una musica affinche non capisco da dove viene tuttavia Naima non c’e oltre a e lui ha un cronometro al gola e si mette verso danzare indecentemente davanti alla rossa perche non sorride con l’aggiunta di e la musica cosicche rimbomba sempre piu valido e lui sghignazza e lei la vedo affinche ha inquietudine pero non posso parlare perche la musica e esagerazione valido e quella musica porca prostituta e adatto quella li.

Le slip rosse

“Il mio vecchio Battista, che in questo luogo fatica non ce n’era e nel caso che ne andava in ambiente per Slovacchia e Ungheria per adattarsi il minatore. E gli alberi li tagliavano d’inverno, e uscivano al mattinata per mezzo di una ciotola di brodaglia intirizzito. E in questo momento avevamo un agro in quanto dava patate e orzo giacche ora denaro qualora ne e perennemente convalida moderatamente. E una mucca, una capra e un porco. E indi Battista e andato verso convenire il cavatore nel Minnesota. Evo coniugato per mezzo di la anziana Viola giacche eta nata nel 1871. (Vedi oltre durante i figli). Laddove e nata la Lina (1894 il Battista evo proprio sopra America che in quel luogo stavi 40 giorni riguardo a un’isola in quale momento arrivavi durante toglierti compiutamente lo osceno del spedizione, bensi prima di tutto i pidocchi e le malattie). E indi un celebrazione arrivavano e dicevano “Abbiamo stento di 1000 minatori in Minnesota, chi vuol sopraggiungere?” E lui viveva cosi. Ed e condizione li 6 anni, mandando verso residenza i soldi. E la Lina, primogenita, verso 5 anni ciascuno mattino andava alla fonte unitamente le donne del nazione a lavare. E un ricorrenza nel momento in cui lavava ha detto: “La mia madre stanotte ha dormito per mezzo di un uomo mediante le mutande rosse”. E le donne del borgo pero va in quel luogo, pero affare dici il Battista l’e in America e la Viola e una colf cortese. Tuttavia poi frammezzo a loro probabilmente bene pensavano e iniziavano verso chiedersi chi fosse quegli la mediante le slip rosse. E nei paesi, si sa, le voci girano. Ciononostante frammezzo a quelle donne ce n’era una giacche si chiamava Zaiga cosicche ando su durante domicilio dalla ava Viola e le disse ancora o fuorche: “Senti Viola, tu nel tuo amaca fai quegli cosicche vuoi bensi stai attenta in quanto tua figlia ti vede e stamattina alla polla ha raccontato affinche hai dormito mediante unito mediante le slip rosse.” E a quel questione dalla stanza da talamo e uscito il nonno Battista, per mezzo di le slip rosse. Cosicche epoca tornato particolare quella ignoranza dall’America mediante sopra quei mutandoni lunghi e antichi tipo quelli dei vaccaro. Hai in nessun caso permesso “Quella edificio nella prateria”? Lo sciagura appresso pasto verso Rai3 e il padre della gente ha adatto quelle mutande in quel luogo, una salopette lunga e rossa perche appresso infine quello del Battista eta un fulvo compiutamente scolorito cosi una specie di roseo, per mezzo di la quadro di comando adatto in questo luogo giacche e se gli uomini fanno la urina.”

Storie nere di antenata Nena: la scapola dello scheletro

“Una volta sono scesa nei sotterranei della mia scuola, cosicche evo l’Accademia di Brera [siamo verso Milano negli anni ’50] e li fondo c’erano attualmente i resti di una chiesa e di un monastero. E sotto le volte c’erano tutte queste ossa di frati morti, vissuti centinaia di anni prima, persino nel 1200 ovvero verso il basso di li. E perche dovevo tracciare ciascuno scheletro in quella occasione ho pensato perche potevo copiarlo dal vivace. E mi sono carico via, di ascoso, una scapola. (Segue spiega alla settenne giacche sta mangiando un frollino, di avvenimento non solo e qualora pollaio la scapola). Appresso, dopo affinche l’ho copiata sul mio schizzo di affare, non sapevo ancora avvenimento farmene di ‘sta scapola e allora… dal momento che aveva una correttezza adatta ho pensato: “Diventera un posacenere!” eppure mia mamma… [Nonna Dina, detta vecchia fuggevole per motivi affinche saro piacevole raccontarvi] eh, avresti meritato sentirla. Una crepuscolo, a residenza, a stento ho agevolato la sigaretta accesa sulla scapola, si e sprigionato quel tanfo di… hai corrente dal momento che bruciano dei capelli ovverosia le unghie? Ecco, e mia madre mi ha ordinato di buttar strada SUBITO colui strambo portacenere. E io perche non avevo affatto il animo di riportarlo nelle segrete qualora l’avevo trovato (per panico in quanto mi beccassero e appresso ci voleva del sangue freddo per sembrare la sotto…), in quell’istante l’ho portato al museo tal dei tali dicendo in quanto l’avevo trovato con circolo. E tanto in quel luogo l’hanno esposto durante una vetri ta. E in definitiva, escludendo la brandello della scusa sopra cui e stata bruciacchiata, alla fin morte ‘sta scapola ci ha anche guadagnato…”

Leave a Reply